Passano dalle cucine ai salotti televisivi. Firmano un piatto ma anche una rubrica gastronomica di un giornale. Sempre di più gli chef/cuochi conquistano spazi al di fuori dei ristoranti. Spesso diventano veri e propri influencer, dettando leggi e influenzando scelte, gusti, mode alimentari. E così grazie a questa popolarità e a una solida reputazione costruita negli anni, gli chef/cuochi sono gli ambasciatori migliori per educare le persone. Per questo anche loro hanno una responsabilità sociale per aiutare a diffondere, soprattutto fra gli adulti, la filosofia WhyNok? Per questo possono aiutare a creare le nuove tavole del futuro che tengano conto anche dell'imperfetto.

                       entra nelle cucine degli chef che si fanno promotori, in prima persona, del progetto. Lo sposano e lo introducono nel proprio ristorante.

Nel menù ci sarà una novità:                     , un piatto che ogni chef ideerà con la propria creatività e realizzerà con prodotti brutti ma buoni. Un piatto che verrà servito come entrèe e che ogni chef spiegherà e illustrerà personalmente ai suoi clienti, facendosi quindi portavoce del progetto WhyNok?  

Sei un ristoratore e vuoi sposare la filosofia           , diventando ambasciatore e cominciando a dare il buon esempio per la lotta contro lo spreco, riavvicinando il consumatore alla frutta e alla verdura dalle forme strane?
 

©                 #SonoPerfettoMaNessunoLoSa